Come scegliere un transpallet con bilancia

Pubblicato il: 16/04/2018 18:37:04
Bilance e Sistemi per Pesare

Cos'è un transpallet

Il transpallet è un macchinario impiegato in ambito commerciale e/o industriale indispensabile per la movimentazione in magazzino di pallet, pedane o bancali. Manuale, elettrico o semi-elettrico si adatta a tutti i tipi di carico.
Costituito da un carrello con due forche anteriori in acciaio e da una barra di trazione provvista di manici è in grado, mediante un movimento di pompaggio, di sollevare e spostare da un punto A ad uno B la merce, ma senza però impilarla.
Il transpallet costituisce un importante investimento aziendale che ne aumenta il profitto e l'efficienza, in quanto riduce i tempi di trasporto e dello stoccaggio delle merci.

Tipologie di transpallet

In base all'uso ed al carico di lavoro massimo, si distinguono 4 tipologie di transpallet:

- manuale: ideale per la movimentazione di base, ha una capacità di carico da 1 a 3,5 tonnellate. A forche lunghe, corte e ad alta elevazione, possiede un timone che consente il trasporto ed il sollevamento delle merci mediante un movimento manuale di pompaggio. Il modello pressoché leggero è adatto per chi effettua carichi su camion e spedizioni;
- elettrico: consente di spostare e sollevare giornalmente una grande quantità di merce mediante l'alimentazione ad energia elettrica. Il macchinario è adatto alle aziende con un'attività di magazzino particolarmente intensa, offrendo vantaggi in termini di aumento della produttività e ritmi di lavoro. Le operazioni di carico, scarico e trasporto vengono supportate da un sistema automatico che permette di percorrere anche lunghe distanze in tempi brevi;
- semi-elettrico: il movimento manuale viene supportato da un sistema automatico di sollevamento della merce;
- transpallet con bilancia: il macchinario ha un pesatore integrato, indispensabile nel settore commerciale e/o industriale. Molto resistente alle vibrazioni ed agli urti, costituisce la soluzione ideale per pesare ed al tempo stesso movimentare i pallet, abbattendo i costi e risparmiando in termini di tempo. La bilancia è estremamente precisa ed alimentata a batterie ricaricabili per un uso continuativo e senza bruschi arresti. Il carrello è dotato di ruote robuste che consentono di sollevare merci dal diverso carico, fino a 2000 kg.

Vantaggi dei transpallet con bilancia

Il transpallet con bilancia integrata migliora la logistica interna di un'azienda, rendendola più efficiente. Maneggevole e semplice da usare, il macchinario snellisce i tempi di lavoro, risparmiando in manodopera e spazio. Consente, infatti, una movimentazione rapida su tutte le superfici e contemporaneamente la pesatura dei bancali. Per cui non sarà più necessario spostarsi per raggiungere la bilancia al fine di conoscere il peso della merce.

Come scegliere un transpallet con bilancia

Come è fatto un transpallet con bilancia

Vediamo come è fatto un transpallet dotato di pesa :

come è fatto un transpallet con bilancia

Questa tipologia è dotata anche di stampante. Lo schema mostra il posizionamento di ogni singolo elemento tra quelli essenziali : timone con leva, indicatore fisso o orientabile, stampante, batteria estraibile, ruote a timone diretttrici, le 4 celle di carico e le doppie ruote. Il disegno tecnico mostra anche l'alzata massima che oscilla tra 180 e 200 mm. Completamente abbassate, le forche sono alte 80/85 mm

Utilizzo e Sicurezza

Come tutte le attrezzature presenti in un magazzino anche per il transpallet è necessario attenersi alle norme di corretto utilizzo ed evitare rischi ed errori comuni. No quindi a lasciare lo strumento in pendenza, salita o discesa che sia. E' vietato salire sulle forche ed è indispensabile per la corretta misurazione del peso che il carico sullo stesso sia stabile. Vanno quindi evitati i movimenti che possono causare il ribaltamento laterale. Infine, banale ma non troppo, il timone ha una molla che lo ritornare in posizione verticale, è necessario prestare attenzione durante la manovra. Alcuni altri consigli sempre validi : non posizionare il carico solo in punta della forche, non trasversalmente, non far "cadere" carico dall'alto ( questo potrebbe causare un sovraccarico alle celle di carico portandole alla rottura) ed infine per pesare sollevare solo da fermo.

Come si usa il transpallet

Oltre al peso,  quali funzioni è possibile gestire con un transpallet bilancia ?

I modelli di base gestiscono solo il peso o peso e stampa. I modelli premium, tecnologicamente più avanzati, consentono un elevato numero di funzionalità aggiuntive che portano grandi vantaggi dal punto di vista logistico. Prima di scegliere il nuovo transpallet sarà bene quindi avere una panoramica di cos'altro possiamo gestire oltre alla pesata semplice. Sono chiamate "funzioni aggiuntive" e permettono di : 

  1. avere un archivio tare esteso ( fino a 30 ) per ottenere sempre il peso netto senza dover calcolare ogni volta il peso del contenitore.
  2. codici numerici ( ID ) per identificare prodotti , utili sopratutto se abbiamo la stampante integrata
  3. datario / orologio / calendario ( come al punto 2 )
  4. totalizzazione orizzontale : sommare prodotti diversi tra loro per poi avere il peso totale
  5. totalizzazione verticale : pesare singoli componenti di una miscela per poi avere la somma
  6. conteggio dei pezzi : attraverso il peso medio unitario, il transpallet potrà svolgere la funzione di contapezzi
  7. controllo del peso di riferimento : stabilire un valore come peso target. Il sistema controllerà il raggiungimento della soglia espressa in kg.
  8. scambio peso netto / peso lordo : poter visualizzare sempre entrambi i valori direttamente sul display.
  9. pesata percentuale : come al punto 7 ma con riferimenti percentuali. Stabilito qual'è il 100% leggerete la percentuale corrente rispetto al target.
  10. conversioni in unità di misura diverse dal kg : libbre, once, grani.

Come scegliere un transpallet con bilancia

Tra i tanti modelli disponibili, bisogna optare per un macchinario completo che possa facilmente soddisfare le esigenze di lavoro, anche quelle più complesse. Pertanto, vanno analizzate le caratteristiche tecniche del transpallet.

Innanzitutto, va stabilito se acquistare un modello manuale (per movimentazioni base tipiche delle piccole officine o dei negozietti), semi-elettrico oppure elettrico (per medie e grandi aziende in cui l'attività di magazzino è più o meno intensa). Non bisogna mai lasciarsi influenzare solo dal prezzo. Un transpallet infatti è un investimento a lunga durata. È bene invece concentrarsi su altri fattori più importanti quali:

- l'altezza e la capacità di sollevamento,
- la lunghezza delle forche,
- la lunghezza della barra di trazione (maggiore è la distanza dall'operatore, minore sarà il rischio per la sua incolumità),
- la velocità di avanzamento, l'amperaggio e la motorizzazione,
- l'accessibilità ai vari componenti (come ruote e batterie) per una più facile manutenzione,
- la portata massima espressa in tonnellate o chilogrammi,
- le dimensioni d'ingombro,
- la presenza di un pulsante d'emergenza,
- la durata della batteria (da un minimo di 50 ore fino ad un massimo anche di 150 ore)
- la garanzia offerta (di solito di due anni),
- la disponibilità di batterie di ricambio.


Per non incorrere in fregature è sempre bene optare per macchinari di produzione italiana. In tal senso, sarà possibile richiedere assistenza in e post garanzia agli organi abilitati, anche per la sostituzione di alcuni pezzi danneggiati e/o malfunzionanti.

La manutenzione sui freni ed i vari componenti come il pulsante d'emergenza, i comandi, la bilancia e le batterie va effettuata periodicamente, per garantire la massima efficienza dello strumento e la sicurezza sul lavoro dell'operatore.

Stabiliti i punti fondamentali, si può optare per piccole ed economiche soluzioni oppure per macchinari adatti a condizioni gravose di lavoro. I transpallet con bilancia integrata arrivano ad un massimo di portata di 2000 kg e sono provvisti di batterie ricaricabili estraibili per un utilizzo continuativo.

I macchinari più avanzati (per magazzini, centri logistici, trasportatori, corrieri e quant'altro) possiedono una stampante integrata sia virtuale che con modello termico, che emette scontrini validi ai fini fiscali, utili per la vendita a terzi delle merci.

I transpallet a gestione avanzata dei dati consentono, invece, di effettuare le classiche funzioni principali di sollevamento e trasporto, ma anche le applicazioni di formulazione, il conteggio preciso dei pezzi, la totalizzazione, la lettura dei codici a barre, la realizzazione di stampe, con possibilità di personalizzazione.

Per la rilevazione del peso in aree classificate ad alto rischio di esplosione (zona Atex da 1 a 22), esistono poi dei transpallet speciali realizzati interamente in acciaio inox di forte spessore, meccanica in acciaio inox e bronzo marino. La bilancia integrata assicura la massima precisione in qualsiasi condizione di lavoro, anche la più difficile.

Posts correlati

Condividi questo contenuto