Durometri Portatili : conosciamoli meglio

Pubblicato il: 08/06/2017 13:50:07
Strumenti di Misura e Controllo

Iniziamo con dire che la prima distinzione è tra durometri per gomme e plastiche ( scala SHORE ) e durometri per metalli.

Prova di durezza delle materie plastiche (Shore)

Per la determinazione della durezza della plastica nel 1915 Albert Shore ha sviluppato un procedimento estremamente semplice: un perno in metallo temprato, con una forma definita e trattenuto da una molla, viene pressato nel provino. A seconda della profondità di inserimento, il materiale testato risulta duro o morbido. Questo procedimento è stato acquisito nelle norme DIN 53505 e 7868. Attualmente sono diffusi due tipi di strumenti: Apparecchi di misura
meccanici con indicatore scorrevole ed apparecchi di misura elettronici. Entrambi i tipi di strumenti di misura possono essere utilizzati con i banchi di prova (come la serie SAUTER TI). Su un banco di prova è possibile effettuare misurazioni molto più uniformi e precise.

Prova di durezza dei metalli (Leeb)

La determinazione della durezza dei metalli è estremamente importante nella lavorazione e nell‘utilizzo dei materiali metallici. Tradizionalmente la durezza viene determinata con l‘ausilio di macchine per prove secondo i metodi Vickers, Rockwell o Brinell. Per le misurazioni mobili esiste il metodo a rimbalzo Dietmar Leeb
utilizzato per la prima volta nel 1978. Questo prevede che un corpo d‘impatto normalizzato venga spinto contro il provino. L‘urto del corpo d‘impatto provoca una deformazione della superficie e una conseguente perdita di energia cinetica. Tale perdita di energia viene rilevata tramite una misurazione di velocità e
in base ad essa viene calcolato il valore di durezza in Leeb (HL). Questi strumenti di misurazione sono utilizzabili ovunque. Di regola sono dotati di una grande memoria di dati interna, che consente il rilevamento dei valori di misura in fase di accettazione merci o produzione. La nostra gamma include strumenti di misurazione compatti in formato “a penna” (HN-D) oppure apparecchi di misura con sensore a cavo esterno.

Prova di durezza dei metalli (UCI)
Gli strumenti per prove di durezza UCI (Ultrasonic contact impedance) colmano perfettamente una lacuna nel settore delle prove di durezza. Questo settore di prova è caratterizzato, da una parte da strumenti per prove di durezza mobili secondo il principio Leeb e, dall’altra dagli apparecchi fissi per prove di durezza, che svolgono prevalentemente prove tramite distruzione. Gli elevati requisiti richiesti dal sistema in termini di peso minimo e spessore minimo dell’oggetto di prova, rendono il principio di Leeb non idoneo per la maggior parte delle prove su oggetti di piccole dimensioni. In questa sede citiamo la prova di durezza dei fianchi di ruote dentate. Spesso in questo tipo di prova si tratta di stabilire se i fianchi siano ancora temprati o se lo strato temprato sia già stato asportato.
Quindi gli strumenti UCI per prove di durezza, proprio nei piccoli oggetti di prova hanno un comportamento di misurazione chiaramente migliore rispetto agli strumenti per prove di durezza secondo il metodo Leeb. Un vantaggio degli strumenti UCI rispetto alle macchine per prove di durezza fisse è il fatto che l’oggetto di prova non deve essere ritagliato dall’oggetto di prova nel suo insieme. Grazie all’utilizzo di anelli di appoggio opzionali, si può ridurre il peso minimo dell’oggetto di prova persino da 300 g a 100 g. La calibrazione ISO opzionale consente di utilizzare gli strumenti per prove di durezza SAUTER UCI non solo per svolgere prove interne, bensì anche per misurazioni i cui risultati debbano essere scambiati esternamente.

Posts correlati

Condividi questo contenuto