Bilance Certificate

Pubblicato il: 05/05/2017 15:08:29
Bilance e Sistemi per Pesare

Quotidianamente ci confrontiamo con i nostri Clienti che ci richiedono ( oggi molto più che 10 o 15 anni fà ) bilance "certificate"

Questo tipo di indicazione è di per sè generica e richiede un'ampia verifica per comprendere quale tipo di certificazione sia necessaria in base all'applicazione ed al contesto operativo in cui verrà inserito lo strumento.

In un post del nostro blog non potremo esaurire l'argomento compiutamente ma proviamo a riepilogare almeno le tipologie di bilance certificate più diffuse in ambito industriale, commerciale e di laboratorio : 

1) BILANCE CON RAPPORTO DI TARATURA RIFERIBILE ACCREDIA

Il tipo di certificato ( meglio descriverlo come "rapporto di taratura" ) che consiste nel sottoporre la bilancia ad un controllo su 3 , 5 o 6 punti diversi della portata massima con dei pesi campione certificati Accredia e verificare che la risposta dello strumento sia conforme. Il rapporto di taratura si limita a verificare e mettere per iscritto che ad un determinato carico applicato ( peso campione ) il valore visualizzato sull'indicatore della bilancia sia corretto e comunque che eventuali differenze sia contenute all'interno della classe di precisione di riferimento. Si indica che è riferibile Accredia poichè i pesi che verranno utilizzati sono certificati da un laboratorio ACCREDIA/LAT. Copia dei certificati dei pesi devono essere allegati al rapporto di taratura e vengono forniti al Cliente. E' importante precisare che il rapporto di taratura viene emesso che chi vende le bilance.

2) BILANCE CERTIFICATE ACCREDIA / LAT ISO 17025

Premessa : una bilancia certificata Accredia / Lat è uno strumento che non può essere certificato dal venditore di bilance ma appunto da un Laboratorio Esterno Accreditato Accredia. I certificati emessi da un Centro ACCREDIA hanno la stessa validità tecnica, nei limiti dei valori di incertezza dichiarati, di quelli rilasciati dall'Istituto Metrologico Primario e sono garanzia di riferibilità a livello nazionale e internazionale. Il certificato di taratura ACCREDIA è necessario per garantire la riferibilità delle misure nelle aziende con sistema di garanzia della Qualità. Una bilancia certificata da Laboratorio Accredia viene sottoposta di norma alle seguenti prove: decentramento del carico, ripetibilità a fondo scala, linearità su 5 carichi diversi. A richiesta le prove possono avvenire anche su 10 punti diversi lungo la portata della bilancia. Si fa poi una distinzione tra bilance a "campo unico" e "bilance a campo plurimo". Quest'ultime sono le bilance a doppia e tripla scala di lettura.

3) BILANCE CERTIFICATE ATEX PER USO IN AMBIENTI A RISCHIO DI ESPLOSIONE

Per gli ambienti a rischio di esplosione classificati dalle direttive ATEX 2014/34/EU occorrono specifiche soluzioni di pesatura. CERTIFICATI E DICHIARAZIONI DISPONIBILI: qui noi offriamo una gamma completa di Certificazioni ATEX per i singoli prodotti, integrate nei rispettivi manuali, e un'ampia gamma di Dichiarazioni di Conformità ATEX per gli assiemi. L'argomento è molto complesso, ci limiteremo a dire che esistono classificazioni e certificati diversi in base alla tipologia di prodotto pesato ( GAS o POLVERI ) e la "zona" classificata secondo ZONA 1 , 2 , 21, 22.

4) BILANCE OMOLOGATE PER USO COMMERCIALE

Su questa tipologia di bilance abbiamo pubblicato un apposito post che vi potrà essere utile prima di comprare una nuova bilancia e che parla diffusamente anche di questo tipo di certificazione. Qui ribadiamo che : In base alla legislazione vigente in Italia, tutti gli strumenti per pesare utilizzati in rapporto con terzi (vendita diretta e transazioni commerciali in genere) devono essere Omologati CE-M e sottoposti a Verifica Periodica entro 60 giorni dall'inizio della loro prima utilizzazione e , in seguito , con periodicità triennale.

La Verifica Periodica consiste nell'accertare, mediante prove ed il controllo visivo, l'inalterabilità metrologica nel tempo delle bilance ,  dei marchi e dei sigilli (anche elettronici) di garanzia, a tutela della fede pubblica.

Condividi questo contenuto