Differenza tra taratura e omologazione bilance

Pubblicato : 30/01/2021 11:05:42
Categorie : Bilance e Sistemi per Pesare

Differenza tra taratura e omologazione bilance

Sull'intera gamma di bilance che vendiamo offriamo il servizio di certificazione della taratura e nel 20-30% dei casi è proposta anche l'omologazione legale -M-. Si tratta di due certificazioni completamente diverse con scopi distinti. Scopriamo la differenza e quale certificazione è più pertinente al tuo caso.

Certificati di taratura cosa sono ?

La taratura , a sua volta distinta in rapporto di taratura ISO 9001 e certificazione ISO 17025, è un'attività con rilascio di certificato, che mira a soddisfare i requisiti di un sistema di qualità.

La taratura  è una dimostrazione che quella  particolare bilancia produce risultati entro limiti specificati mediante confronti con quelli prodotti da uno standard di riferimento ( pesi campione certificati) e tracciabile su un intervallo di misurazioni appropriato.

La taratura garantisce quindi che lo strumento di misurazione del peso produce risultati accurati. Nella taratura le prestazioni della bilancia vengono confrontate con i pesi di riferimento. Deve essere eseguita periodicamente, con intervalli di taratura definiti dall'utilizzatore, per identificare un eventuale "deriva" del dispositivo e renderlo accurato.

Si tratta quindi di una certificato di tipo "tecnico" e non di tipo "legale". La taratura non va confusa con l'omologazione che è invece soddisfa requisiti legali e normativi.

I certificati emessi dal venditore di bilance o da società di servizi non accreditati si definiscono RAPPORTI DI TARATURA riferibili e si riferiscono alla ISO 9001mentre i certificati di taratura ISO 17025 emessi da un Centro ACCREDIA hanno la medesima validità tecnica, nei limiti dei valori di incertezza dichiarati, di quelli rilasciati dall'Istituto Metrologico Primario e sono garanzia di riferibilità a livello nazionale e internazionale. Il certificato di taratura ACCREDIA è necessario per garantire la riferibilità delle misure nelle aziende con sistema di garanzia della Qualità.

Il certificato taratura ha una scadenza?

L'altro questi comune è proprio questo. La risposta è NO. I certificati di taratura riportano solo la data di emissione e non la data di scadenza. Decide l'utilizzatore in base a diversi parametri ( o anche seguendo quanto previsto dal proprio sistema di qualità) quando procedere a rifare la taratura. 

Omologazione CE-M- cos'è ?

Il servizio di Omologazione delle bilance, obbligatorio per una serie di attività, certifica attraverso apposita marcatura metrica -M- e relativo certificato di approvazione UE, che lo strumento è idoneo all'utilizzo in rapporto verso terzi. 

In base alla legislazione vigente in Italia (decreto ministeriale 21 aprile 2017, n. 93), tutti gli strumenti per pesare utilizzati in rapporto con terzi (ad esempio vendita diretta, transazioni commerciali in genere, pesatura rifiuti, spedizioni destinate ad export via mare, pesi da indicare su documenti doganali ecc) devono essere sottoposti a prima verifica (omologazione) e successivi rinnovi con periodicità fissata per legge a 3 anni.

La verificazione periodica degli strumenti per pesare (bilance, bilici, pese a ponte, selezionatrici ponderali, riempitrici gravimetriche, ecc.) è rivolta ad accertare la presenza dei bolli di verificazione prima nazionale o di quella CEE/CE o della marcatura CE e il rispetto degli errori massimi tollerati.

La verificazione periodica è certificata mediante l'applicazione di una targhetta autoadesiva riportante il contrassegno del laboratorio accreditato, indicante la data di scadenza della verificazione ( tre anni) , e la compilazione del libretto metrologico dello strumento verificato.

Ricapitolando : se acquisti una bilancia con Omologazione legale CE-M- per i primi 3 anni non dovrai svolgere alcun ulteriore servizio. Dopo 3 anni dalla "messa in servizio" ( cioè da quando inizi ad usarla nella tua attività con relativa comunicazione alla C.C.I.I.A.A. locale)  dovrai procedere al rinnovo che si chiama "verificazione periodica". 

L'omologazione scade ?

Si, la verificazione periodica va fatta dopo 3 anni oppure prima solo a seguito di una riparazione della bilancia comportante, per qualsiasi motivo, la rimozione di sigilli di protezione, anche di tipo elettronico.

Se non sei sicuro di quale sia il tipo di certificato più adatto alla tua azienda contattaci, saremo lieti idi fornirti ogni ulteriore chiarimento e guidarti ad un acquisto corretto.