Come scegliere una Bilancia da Cucina

Pubblicato il: 05/09/2018 12:09:21
Bilance e Sistemi per Pesare

Pesare gli alimenti : una lunga storia

Le bilance sono uno degli strumenti più antichi utilizzati dall’uomo sin dal quarto millennio avanti Cristo, addirittura la più antica bilancia conservata fino ai nostri giorni risale al periodo dinastico dell’antico Egitto, intorno al 3000 a.C.

Questi strumenti di pesatura, dunque, sono stati un prezioso alleato nel corso della storia dell’umanità e, ad oggi, vengono impiegati in tantissimi contesti personali ma anche produttivi o commerciali e hanno assunto caratteristiche peculiari che si sono evolute nel tempo. Uno degli utilizzi più diffusi è stato, da sempre, quello della pesatura degli alimenti, a fini commerciali / professionali prima e a scopo culinario poi. 

Perché usare la bilancia in cucina

La prima risposta è ovvia ma non così scontata: perché è decisamente più accurata di molti altri strumenti di misurazione. E' noto il tentativo di utilizzare sistemi alternativi e metodi su come pesare senza bilancia gli alimenti come zucchero , pasta, olio, farina ecc.

Una tazza di farina, unità di misura convenzionalmente utilizzata in molte ricette, infatti, può misurare da 100 a 200 grammi mentre 125 grammi sono sempre 125 grammi se pesati con una bilancia: questo ha notevoli vantaggi, prima di tutto quello di semplificare le cose per chi sta dietro ai fornelli.

Una bilancia da cucina precisa e accurata, se ben calibrata, è un ottimo strumento soprattutto per chi prepara dolci, un processo in cui dalla correttezza delle dosi dipende la riuscita della ricetta stessa garantendo, ad esempio, che la lievitazione avvenga nel modo corretto.

Un’altra ottima motivazione per utilizzare una bilancia professionale da cucina è la ripetitività delle ricette: sicuramente affidandosi ai q.b o ai cucchiai di farà una maggior fatica a riprendere in futuro la stessa identica ricetta rischiando così che i risultati siano molto altalenanti così come la soddisfazione di chi la assaggerà.

Infine pensiamo a quanto tempo si risparmia in cucina utilizzando una bilancia da cuoco: basta mettere gli ingredienti sul piatto, utilizzare la funzione tara e, se c’è qualcosa in eccesso o in difetto toglierlo oppure aggiungerlo semplicemente fino a raggiungere la quantità necessaria. La maggior parte dei cuochi professionisti preferisce utilizzare la bilancia da cucina al posto di altri sistemi di misurazione più approssimativi anche per un motivo più etico e di attenzione all’ambiente: evitare il più possibile gli sprechi.

Secondo una ricerca condotta dalla FAO un terzo di tutto il cibo prodotto per consumo umano viene buttato o si deteriora e chi lavora nel settore alimentare e sa quanto allo spreco di cibo equivalga anche una perdita di denaro. Sono diverse, dunque, e di varia natura le ragioni per cui lo spreco di cibo va evitato o, comunque, ridotto, in ogni modo possibile e utilizzare una bilancia per pesare correttamente ingredienti e alimenti può aiutare a portare sulle tavole solo la giusta quantità di cibo.

Bilancia da cucina professionale OHAUS

Bilance protette da acqua, polvere, grassi 

Come bilancia professionale da cucina noi intendiamo quegli strumenti destinati a ristorazione collettiva,panifici, mense, catering, gastronomia e controllo di qualità nell'industria alimentare. Le bilance usate in ambito alimentare sono esposte ad un uso gravoso estremo. Acqua, oli, grassi, polvere, sporcizia, farina, particelle ecc. sono i nemici naturali di una bilancia. Quando pesiamo alimenti dovremmo acquistare le bilance che possono sopportare questi elementi senza conseguenze.

Esistono apposite classificazioni indicanti a quali impatti ambientali può essere esposta una bilancia senza subire danni per quanto riguarda il contatto, corpi estranei e umidità. Queste classi di protezione sono specificate nella norma “DIN EN 60529" e si individuano con il codice IP.

IP sta per Ingress Protection, e protegge l'apparecchiatura all'interno di un involucro contro oggetti solidi, polvere e acqua. I vari gradi di protezione sono rappresentati da un sistema numerico noto come classificazione IP. Questo sistema segue il formato IP ## dove ## è una combinazione di numeri. 

L' IP è composto da una combinazione di due cifre indicando il grado di protezione, ad esempio IP68. La prima cifra specifica la classe di protezione relativa alla protezione da contatto e contro l’ingresso di corpi estranei (protezione dalla polvere), la seconda cifra indica la protezione contro l’acqua e l’umidità (protezione da spruzzi d’acqua). I componenti di molte bilance in acciaio inox hanno grado di protezione compreso tra IP65, IP67 e IP68. Quando le bilance sono in acciaio inox ed hanno adeguata protezione ( in base all indentificativo IP ) sono conformi sia per il sistema di qualità che conformi alle prescrizioni HACCP.

L'elenco sottoriportato delle classificazioni IP è organizzato dal livello più alto di protezione dall'ingresso al più basso.

  • IP69K Resistente alla polvere e resistente all'acqua ad alta pressione e alle alte temperature (K indica resistenza all'acqua ad alta pressione)
  • IP68 A tenuta di polvere, protegge dall'acqua mentre è immersa a 15 metri di profondità
  • IP67 Impolverato e resistente all'acqua mentre è immerso a un metro di profondità
  • IP66 A tenuta di polvere e protetta contro l'acqua ad alta pressione proiettata da qualsiasi direzione
  • IP65 A tenuta di polvere e copertura contro l'acqua a bassa pressione proiettata da qualsiasi direzione
  • IP64 A tenuta di polvere e protetta contro gli spruzzi d'acqua

7 consigli su come scegliere la bilancia da cucina

Come scegliere una bilancia da cucina 

Se preparare cibo è il vostro lavoro conoscete molto bene quanto sia importante avere a disposizione bilance per pesare correttamente ingredienti ed elementi nei processi di preparazione e confezionamento. Che si tratti di ricette o di fare porzioni , il peso è fattore di costo oltre che di qualità e risultati. Il peso quindi riveste un ruolo vitale nel vostro business e la bilancia sarà certamente lo strumento più usato ogni giorno.Ci sono tanti tipi di bilancia da cucina quante sono le tipologie di cucina: dai grandi ristoranti, ai piccoli bistrot, alle pasticcerie fino ai catering. Esigenze differenti, diverse scelte.

Se volete scegliere con cognizione di causa e non limitarvi a seguire le varie classifiche ( interessate ?), dovrete compiere un piccolo sforzo e comprendere la valenza di ogni dettaglio in una bilancia da cucina. Solo così potrete essere certi di acquistare lo strumento più adatto a voi. Quando l’offerta è così vasta o ci si limita a seguire le opinioni altrui oppure ne dovete avere una vostra.

In questa grande varietà, ci sono alcune caratteristiche che vale la pena tenere a mente per scegliere una bilancia da cucina appropriata. Noi vi offriamo 5 considerazioni davvero importanti per una bilancia abbinati a 7 consigli che sarebbe bene seguire.

Cinque cose davvero importanti

  1. Primo : la qualità, solo bilance professionali possono durare a lungo in un ambiente dove polveri, acqua e grassi sono presenti più che altrove. L'elettronica di una bilancia di bassa qualità non potrà resistere ad aggressioni costanti di questo tipo.
  2. Secondo : la funzionalità, scegliete strumenti che garantiscano la praticità e precisione necessaria ma anche le funzioni che possono aiutarvi ad ottimizzare i tempi di lavorazione. La bilancia non è solo peso e la tecnologia presente su molti modelli permette di migliorare la vostra produttività nelle fasi di pesatura. Un prezzo maggiore pagato inizialmente potrebbe rivelarsi un ottimo investimento per gli anni a seguire. Molto delle operazioni conseguenti al peso come etichettatura, controllo qualità e check, gestione di dati, prezzatura ecc. possono essere gestite tramite la bilancia stessa.
  3. Terzo : la tipologia degli alimenti, alimenti in polvere, granulari, solidi o liquidi ? non sono uguali e nemmeno la bilancia può essere la stessa. Le pesate di alimentari in polveri o liquidi richiedono strumenti con indici di protezione massimi se desideriamo che durino. Dalla tastiera alla cassa oltre che i sensori di peso avremo bisogno di materiali e protezione idonee.
  4. Quarto : portata e dimensione, la pesata di cibi ed alimentari serve a determinare prezzi e costi. Le norme, italiane ed europee, impongono in questi casi bilance con omologazione metrica. Poiché per questi strumenti la divisione ( la risoluzione di lettura o leggibilità ) è legata alla portata massima non è possibile usare una stessa bilancia per confezionare 1 kg o 30 kg. Scegliere bene quindi la portata massima della bilancia e di conseguenza la sua dimensione di ingombro. Una lista che segmenti le varie confezioni in fasce di peso può esserci utile a consigliarvi le soluzioni adatte.
  5. Quinto : igiene e contaminazioni, Il confezionamento alimentare è una componente determinante nel ciclo di produzione dei cibi, perché assicura che arrivino integri ed incontaminati al consumatore finale. Le bilance usate sono parte integrante di questo ciclo. Vi sono molti modelli che rispondono ai più alti standard di sicurezza igienico sanitario in materia di pesatura di alimenti e sono di ausilio al sistema HACCP.

A seguire 7 buoni consigli da seguire

  1. Innanzitutto la prima regola è la praticità: abbiamo detto che una bilancia da cucina velocizza molto i tempi di preparazione delle ricette, affinché questo avvenga è utile che il display sia abbastanza grande da permettere di leggere bene le cifre anche se sopra alla bilancia abbiamo messo un recipiente molto grande. Indispensabile, poi, che la bilancia sia in grado di pesare con unità di misura differenti, dai grammi alle once, e permettere di passare rapidamente, con un solo e comodo tasto, dall’una all’altra.
  2. Anche l’ampiezza del piatto è un importante fattore da considerare in base sia alla tipologia di ingredienti che andremo a pesare sia alle dimensioni dei contenitori che utilizzeremo.
  3. Ovviamente la funzione tara è fondamentale, sono molto comode le bilance che permettono di utilizzare il bottone “tara” più volte, a ripetizione, in modo da poter pesare molti ingredienti in uno stesso contenitore velocemente, senza dover compiere ogni volta l’operazione di pesatura e sottrazione della tara.
  4. Non dimentichiamo, inoltre, una cosa che in cucina è fondamentale: la pulizia.
  5. Le bilance da cucina con piatto o contenitori rimovibili che possono essere agevolmente lavati dopo ogni utilizzo.
  6. Attenzione alla capacità: pur se le quantità di ingredienti non sono solitamente ingenti, si può presentare la necessità di pesarli all’interno di una mixing bowl e, in questo caso, sarebbe utile che la bilancia avesse una capacità almeno di 5 chilogrammi.
  7. Non dimentichiamoci che la cucina è un ambiente particolare, non sempre facile, per cui è sempre meglio assicurarsi che la bilancia sia resistente e non si usuri facilmente visto che sarà utilizzata quotidianamente per pesare ingredienti che potrebbero essere caldi, liquidi o ghiacciati.

Una volta considerati tutti questi elementi, come per ogni altra bilancia professionale, prima di decidere l’acquisto di un determinato modello è consigliabile tenere conto di eventuali altre esigenze particolari della nostra cucina come ad esempio :

  • accertiamoci che la bilancia sia in acciaio inox se necessario
  • verifichiamo sempre che il modello di bilancia scelta sia almeno IP65 o superiore
  • verifichiamo se è necessaria l'Omologazione
  • alcuni modelli hanno il doppio display ( vuol dire poter leggere il peso da entambi i lati della bilancia ) e questo risulta essere un enorme vantaggio pratico nei laboratori alimentari.
  • alimentazione da rete o batteria : potrebbe essere utile una bilancia con funzionamento a batteria, proprio per la presenza di acqua durante le lavorazioni degli alimenti.
  • grandezza del piano di pesata : fondamentale. Il piatto di pesata è sufficientemente grande per ospitare il contenitore che usate ?

bilancia da cucina prezzi

I diversi sistemi per pesare

Anche le bilance da cucina possono essere digitali o meccaniche, quindi funzionare secondo meccanismi diversi che, però, ne garantiscono comunque la precisione e l’affidabilità. Ma in cucina si possono trovare e ci si può servire di diverse tipologie di bilancia professionale.

La più comune è la bilancia pesa ingredienti, lo strumento che, come descritto in precedenza, ci permette di misurare la quantità degli ingredienti che mettiamo nelle ricette, ma anche il peso dei prodotti finiti nel caso, ad esempio, delle panetterie o delle pasticcerie.

La bilancia da banco o pavimento è un’altra tipologia di bilancia utile per i ristoranti o le cucine che ricevono grandi quantità di materie prime da stoccare. Questo tipo di bilance vengono utilizzate per controllare che la merce in arrivo corrisponda a quanto ordinato ma anche per tenere sotto controllo le scorte e procedere per tempo a riordinarle. Sono, di solito, di bilance con piatti molto grandi, da appoggiare in terra o su capienti banconi, con un display posto su una colonnina.

Esistono, inoltre, bilance specifiche per panettieri e pizzerie. Le prime sono dotate di un sistema di pesatura e contropesatura che garantisce la massima precisione mentre le seconde permettono di pesare sia le pizze di diverse dimensioni che gli ingredienti. 

Molti ristoranti utilizzano anche le bilance a gancio utilissime per pesare carne, pesce o altri ingredienti secchi come, ad esempio, la farina. Si tratta di bilance che possono essere appese al soffitto o ad un supporto in alto e sono dotate di un gancio a cui si appende ciò che si deve pesare. Queste bilance hanno una capacità notevolmente più alta rispetto alle comuni bilance da cucina per pesare gli ingredienti, ma sono molto più comode e meno ingombranti delle bilance da banco o da pavimento.

La nostra selezione delle Migliori bilance Da cucina 

Come avrete capito non è semplice orientarsi e fare un acquisto giusto. La scelta di una bilancia risente sempre di molti fattori individuali e relativi al contesto in cui viene usata. Tuttavia, l'esperienza di vendita e le molte applicazioni ci hanno supportato nell'individuare alcune tra le migliori bilance da cucina che trovate elencate di seguito : 

  1. Wunder ACS-M Omologata . la funzione CHECK PESO / PORZIONI è sconosciuta ai più ma è straordinariamente utile ed efficace. Consiste nel fissare un peso limite nel menù impostazioni e la bilancia ci segnalerà il raggiungimento o l'approssimarsi alla soglia prefissata sia visivamente che con un beep acustico.Se collegata alla sua etichettatrice ci fornirà un etichetta completa di barcode. La somma verticale consente di pesare singoli componenti azzerando sempre la bilancia e ottenere poi la somma totale. Ogni elemento verrà pesato come se la bilancia fosse scarica. E' robusta e protetta a partire dalla testiera che è impermeabile. E' fornita anche con una comoda copertina di protezione chiamata salva-spruzzi. L'omologazione metrologica CE è di serie.
  2. Bilancia Bilico Wunder WBS . L'acciaio inox è totale e la classica conformazione a bilico fà della bilancia WBS uno standard per macellerie, panifici, mense, cucine industriali. Portata fino a 30 kg e totale protezione dell'elettronica con una colonnina alta 66 cm.
  3. Bilancia a piattaforma KERN SXS . Indistruttibile, l'abbiamo testata in ambienti davvero gravosi quale può essere un laboratorio di confezionamento di pesce fresco e congelato. Una vera certezza, ha retto dove altre bilance avevano dato forfait. IP68 , celle di carico rivestite di silicone, regge anche alla completa immersione in acqua, dispersione elettrostatica e display in acciaio con cifre giganti per una lettura più che agevole.
  4. Una bilancia di questo tipo che garantisce massima affidabilità e precisione è la Bilancia Pesa Alimenti BW3000 : è una bilancia per alimenti impermeabile con precisione di 1 grammo e portata 3 kg.
  5. Un’ottima soluzione di questo tipo è la Bilancia "WALL-E" in acciaio INOX,  caratterizzata da indicatore di peso multifunzione e struttura interamente in acciaio INOX, estremamente semplice da utilizzare e versatile. 

Si tratta di strumenti di precisione che , ne abbiamo certezza, hanno resistito a tantissime sollecitazioni nell'ambito di una cucina e nella pesatura e confezionamento di prodotti alimentari. Sono costruite con materiali resistenti e durevoli. Sono accurate e precise. Se desiderate avere maggiori informazioni su quale bilancia sia più adatta alla vostra azienda contattateci , specialisti di prodotto sono disponibili per supportarvi al meglio.

Posts correlati

Condividi questo contenuto