I dinamometri per la valutazione del rischio traino e spinta

Pubblicato il: 29/06/2018 14:01:04
Strumenti di Misura e Controllo

Valutazione rischio Traino e Spinta cos'è 

La valutazione dei rischi da movimentazione carichi riguarda la valutazione preventiva del rischio connesso alla movimentazione manuale con particolare riguardo ai compiti di traino e spinta. Questa attività è svolta con l'ausilio di specifici dinamometri progettati per questo scopo. La finalità di queste misurazioni è quella di tutelare la salute dei lavoratori attraverso verifiche puntuali dell' ergonomia sul lavoro. L'ergonomia per definizione è una "Disciplina scientifica che si occupa dei problemi relativi al lavoro umano in rapporto alla progettazione delle macchine e agli ambienti di lavoro, al fine di individuare le soluzioni più idonee alle esigenze psicofisiche dei lavoratori e al contempo a quelle della produzione". Ergonomia e sicurezza : un binomio che richiede alle aziende di valutare necessariamente molti aspetti: comfort termico e ambientale, posizione durante la movimentazione manuale dei carichi o MMC , stabilità del carico, movimenti ripetuti, spinta e traino. Quest'ultimo è quindi fattore di rischio ed è potenziale durante l'esecuzione di molte attività comuni come ad esempio : usare un carrello manualmente, spingere o tirare un transpallet , una barella, una carriola, un roll carico di prodotti ecc. Questi sforzi sono misurabili solo attraverso l'uso del dinamometro che dovrà avere precise caratteristiche, un design industriale idoneo a garantire funzionalità e usabilità dello strumento e permettere una adeguata rilevazione delle forze effettivamente esercitate, iniziali e di mantenimento.

Le norme di riferimento

  • Decreto legislativo d lgs 81/08 (in particolare Titolo VI e Allegato XXXIII).
  • UNI ISO 11228-1 - vedi PDF
  • ISO TR 12295 

I dinamometri per traino e spinta

La forza di traino o spinta va misurata con dinamometro applicato all’oggetto da movimentare. Con il dinamometro sarà possibile eseguire il Calcolo dell'indice di esposizione o  indice di movimentazione che si ottengono attraverso il rapporto fra un peso o una forza misurata e un peso o una forza raccomandata.

Le misure sono generalmente espresse in Newton e per l'utilizzo del dinamometro sono richieste alcune accortezze : 

  • applicando il dinamometro all’oggetto da muovere, creare punti di aggancio estesi e non puntiformi per evitare distorsioni nelle misure;
  • per le misure di Forza Iniziale, eseguire le misure tirando o spingendo molto lentamente;
  • eseguire più di una misura nello stesso punto di rilievo
  • eseguire ulteriori prove con cambi di direzione del carrello, ad esempio fare una curva;
  • provare spostandosi in funzione del tipo di pavimentazione o di pendenza;
  • applicare il dinamometro e la forza necessaria per ottenere la misura lungo una traiettoria orizzontale. Nelle misure eseguite con dinamometro, durante il traino e la spinta dei carrelli, va verificato che la forza che si sta applicando sia effettivamente orizzontale, onde poterla poi correttamente confrontare con le forze raccomandate indicate nelle tabelle.
  • Effettuare la misura bilanciando il più equamente possibile la trazione o la spinta sulle impugnature dello strumento
  • Eseguire la prova verificando lo sforzo di mantenimento sul display ( Forza di mantenimento misurata - FM) e richiamando successivamente il picco ( Forza Iniziale Misurata - FI)
  • Confrontare i carichi di lavoro di riferimento , valori limite, con le tabelle di Snook e Ciriello . Si parla infatti anche di dinamometro Snook Ciriello riferendosi al  metodo omonimo proposto dagli autori per valutare il rischio correlato al trasporto in piano, al traino e alla spinta dei carichi  così come richiamato nella norma ISO 11228-2.  Nonostante il metodo snook ciriello risalga agli anni 1982, 1991 ancora oggi costituiscono i criteri e i valori a cui fanno riferimento gli Standard internazionali. Se si parla invece di forza di sollevamento si fa riferimento al Metodo NIOSH

dinamometro traino e spinta

Caratteristiche, differenze e prezzi

Vi offriamo ben quattro tipi di dinamometri per la movimentazione dei carichi, pensati per rispondere a diverse esigenze sia di budget e costi che di operatività e campo di applicazione. La fascia di prezzi è 340 - 895 euro , proponiamo un modello analogico e tre versioni digitali. Indipendentemente dal costo, tutti sono idonei all'esecuzione della valutazione per traino e spinta e risultano testati in centinaia di aziende grazie alla diffusione tra numerosi nostri Clienti che sono il larga parte Enti Pubblici, aziende private di produzione e logistica o società di consulenza su salute e sicurezza sul lavoro.

  1. Dinamometro Analogico FA 81/08. Versione meccanica, entry level, destinato a misurazioni semplici in svariati settori. Funzione di picco ( forza iniziale ) , quadrante analogico a lancetta , maniglia antiscivolo e valigetta di custodia. Oltre che per la sua economicità, il dinamometro FA 81/08 può risultare vincente anche per l'assenza di batterie e parti elettroniche, facendolo preferire a chi deve eseguire misurazioni in campo aperto. Certificabile ISO a richiesta.
  2. Dinamometro Digitale FK81/08Il dinamometro più venduto, ottimo rapporto prezzo / prestazioni, digitale ed alta precisione. Leggero, facile da manipolare, intuitivo e semplice nell'utilizzo. Fornito con tutti gli accessori necessari ad eseguire le valutazioni correttamente. Display a led reversibile, si gira automaticamente  in funzione della direzione di marcia, rendendo agevole la lettura della forza di mantenimento in ogni test. Valori leggibili a scelta tra newton o kg.
  3. Dinamometro digitale con memoria dati FL81/08Strumento di eccezionale robustezza, unico ad avere la cassa esterna in metallo , risulta quindi protetto da eventuali urti o cadute accidentali. Incredibilmente accurato, dispone di un display grafico per immediata lettura dei dati più importanti. Una memoria interna consente di archiviare e memorizzare per una successiva lettura 500 misurazioni. La presenza di un uscita dati RS232 e USB ne permette , in associazione ad un software dedicato, la trasmissione dei valori ad un PC.
  4. Dinamometro SIN96E D. Lgs. 81/08. Il dinamometro "per eccellenza", versione premium , meccanica ed elettronica made in Italy per uno strumento completo di una gamma di piastre ed attacchi che lo rendono il più versatile. La principale differenza con gli altri modelli è , tra le altre, il corredo di accessori per le prove molto completo e contenuti insieme allo strumento in valigia 24 ore professionale. La dotazione comprende : impugnatura ergonomica complanare con le forze da misurare, misura con possibilità di aggancio a punti multipli, montaggio / smontaggio manuale della barra e dei vari agganci senza necessità di attrezzi ausiliari . Lo forniamo con i seguenti agganci : 2 piattelli e 2 forchette per le azioni di spinta ;2 ganci ad uncino e due anelli chiusi per le azioni di traino. In vendita da oltre 15 anni, ha superato ogni prova del mercato , confermandosi lo strumento più attendibile e gradito dagli operatori.

Posts correlati

Condividi questo contenuto