Come scegliere la stampante da collegare alla tua bilancia

Pubblicato : 08/03/2020 19:39:55
Categorie : Bilance e Sistemi per Pesare

Come scegliere la stampante da collegare alla tua bilancia

Disporre di una stampante abbinata alla tua bilancia rappresenta un vantaggio operativo ed in molte situazioni sarebbe impossibile fare senza. La stampa del peso su uno scontrino o su un etichetta più complessa è certamente una esigenza più che comune. Ai nostri Clienti che si accingono a comprare un nuovo strumento di pesatura noi sottoponiamo sempre questo aspetto e chiediamo di dedicare la giusta attenzione in fase di valutazione e di acquisto.

Di primo impatto, temendo i maggiori costi , il classico approccio è "non mi serve una stampante", ma dopo qualche semplice ragionamento tutti convengono con il fatto che il peso è sempre parte di un processo e che il dato che leggiamo con una bilancia necessariamente finirà da qualche parte : un taccuino ? un foglio volante ? registrato a penna su un registro ?

Andando poi ad analizzare i prezzi delle singole soluzioni si vedrà che abbinare una stampante alla bilancia non è poi così proibitivo e che forse i vantaggi che si ottengono sono , anche economicamente, di gran lunga superiori.

Ad esempio , rendono i risultati della registrazione facili, veloci e riducono il rischio di errori di trascrizione. In altri casi, pensiamo all'entrata merci, pesare e stampare un etichetta ci eviterà di dover ripesare quel pallet o quella scatola in fase di prelievo. In altri casi ancora, etichettare le nostre merci con il peso è prova ( pensiamo che un etichetta anche minima riportata ora, minuti e giorno di pesata ) di un corretto controllo.

Poiché non è possibile abbinare qualsiasi stampante a qualsiasi bilancia , almeno non direttamente, è necessario valutare bilancia e stampante come un insieme partendo dagli effettivi bisogni. 

Speriamo con questi pochi suggerimenti di aiutarti a scegliere il tipo di stampante più adatta a te.

Alcune stampanti possono essere collegate direttamente alla bilancia per stampare ricevute, report semplici o conteggi durante l'inventario. Altre sono collegate tramite un PC che  a sua volta è collegato al dispositivo di pesatura.

Nel primo caso , stampante collegata direttamente alla bilancia, si tratta di stampanti termiche piuttosto basiche ma comunque molto efficaci ed in grado di risolvere larga parte delle esigenze commerciali e industriali oppure di stampanti ad impatto o a matrice di aghi.

Vantaggi e svantaggi di una stampante termica

Come indica il nome, le stampanti termiche utilizzano il calore per stampare i risultati su carta speciale, quindi non è necessario inchiostro. Se guardi gli scontrini che ricevi dai negozi al dettaglio, molti usano stampanti termiche.

Pro : Le stampanti termiche sono convenienti e molto facili da usare, con pochi comandi per realizzare tutto. Sono anche relativamente silenziose. Non ci sono parti di ricambio da gestire e va sostituito solo il rotolo di carta. Si possono stampare anche i codici a barre più diffusi che possono essere scansionati. Sono veloci e affidabili, quindi estremamente diffuse nei negozi, nei magazzini di piccola logistica e per le stampe e misurazioni in ambito di laboratorio. 

Bilancia con stampante termica collegata

Contro : La qualità e la nitidezza della stampa possono essere irregolari e si deteriorano nel tempo. Se hai mai conservato vecchi scontrini,  avrai notato che nel tempo diventano sbiadite. Questo non è l'ideale quando si devono conservare, anche per motivi legali,  le registrazioni.

Bilance con STAMPANTI A TRASFERIMENTO TERMICO E TERMICO DIRETTO

Per le applicazioni più complesse e per alti volumi di stampa, si ricorre alla configurazione bilancia>pc>etichettatrice.

STAMPANTE A TRASFERIMENTO TERMICO E DIRETTO

Qui l'offerta di etichettatrici è divisa tra due metodi di stampa termica: trasferimento termico e termico diretto : 

STAMPA TERMICA DIRETTA
Poiché stampano senza nastro, le stampanti termiche dirette sono note per la loro semplicità. Le etichette a stampa termica diretta hanno generalmente una durata di conservazione considerevole ma non sono adatte per ambienti che le espongono al calore, a lunghi periodi di luce solare diretta o all'abrasione. Le stampanti termiche dirette non hanno inchiostro, toner o nastro. Se l'etichetta è sovraesposta a calore, luce o altri catalizzatori, il materiale si scurisce e rende illeggibile il testo o il codice a barre. Per questi motivi, la stampa termica diretta non viene utilizzata per le applicazioni di identificazione a vita. Questa tecnologia resta comunque ampiamente valida per molte applicazioni : codici a barre comuni, tra cui etichette di spedizione, identificazione di merci e materie prime, ricevute e stampa peso.

Etichettatrice termica diretta

STAMPA A TRASFERIMENTO TERMICO

Le etichette stampate a trasferimento termico sono facilmente identificabili dalla superficie nitida, spesso lucida, stampata. La tecnologia di trasferimento termico non è solo impermeabile al calore e all'umidità, ma l'immagine non può essere cancellata, rendendo le etichette stampate le più durevoli disponibili. Il trasferimento termico offre testo, grafica e codici a barre nitidi e ad alta definizione per la massima leggibilità e scansionabilità.

I costi di manutenzione a lungo termine sono bassi rispetto ad altre tecnologie consentendo un funzionamento affidabile in applicazioni industriali. 

Poiché le stampanti a trasferimento termico richiedono il nastro, i costi di fornitura sono superiori rispetto alla termica diretta; tuttavia, le testine di stampa a trasferimento termico durano più a lungo delle testine di stampa termiche dirette. 

Che cos'è una stampante ad impatto?

Le stampanti ad impatto sono in circolazione da un po 'di tempo. Sono più versatili di quanto si pensi e sono in grado di stampare una varietà di caratteri e persino grafiche rudimentali.

Una stampante ad impatto funziona un po 'come una macchina da scrivere: i perni nella stampante colpiscono il nastro di inchiostro contro la carta (quindi "impatto") per creare impressioni. Questo conferisce alle stampe l'aspetto distinto di piccoli punti che formano lettere e grafici.

Pro : Le stampanti ad impatto sono abbastanza robuste e possono tollerare ambienti industriali difficili. Sebbene la qualità di stampa non sia buona come una stampante termica, le stampe durano molto più a lungo senza deteriorarsi dopo un certo periodo di tempo, quindi sono adatte per conservare registrazioni a lungo termine. 

Contro : la qualità e la risoluzione sono relativamente basse, quindi non sono adatte a stampa di codici a barre o grafica. Sono più lente e leggermente più rumorose delle stampanti termiche.

Quale dovrei scegliere ?

Se hai bisogno di una stampante veloce e barcode o QR che possono essere scansionati, una stampante termica è la strada da percorrere. Le stampanti termiche sono adatte per le applicazioni in cui sono necessarie le ricevute del peso. Se hai bisogno di registrazioni di lunga durata e non hai bisogno di grafica ad alta risoluzione, le stampanti ad impatto assicurano che i tuoi report durino più a lungo. 

Per scegliere correttamente occorre quindi incrociare ; velocità di stampa, costo consumabili, numero di etichette da stampare, necessità o meno di conservare a lungo le stampe e , non da ultimo, quali informazioni la bilancia deve offrire in ouput. 

Ancora dubbi su quale sia la migliore scelta ? Contattaci e ti aiuteremo volentieri a fare il migliore abbinamento bilancia - stampante.

Condividi questo contenuto