Come scegliere una bilancia da magazzino

Pubblicato il: 29/11/2018 16:29:55
Bilance e Sistemi per Pesare

Nei magazzini di stoccaggio, smistamento e spedizione la pesatura accurata delle merci è fondamentale per tenere sotto controllo e gestire al meglio tutte le operazioni

Quando si parla di bilance da magazzino, tuttavia, ci si riferisce a una vasta gamma di strumenti con diverse caratteristiche impiegati per vari usi: pesare i pallet per le spedizioni in partenza o in arrivo, contare i pezzi, pesare le merci imballate oppure raccogliere dati utili al trasporto dei materiali da un settore all’altro del magazzino.

La maggior parte delle bilance da magazzino è dotata di accurati sistemi di controllo della pesatura e tecnologie di conteggio dei pezzi utili nel caso di viti o altri piccoli elementi che debbano essere enumerati e tenuti sotto controllo per non andare out of stock o per evitare differenze e non conformità con i Clienti

Le bilance da magazzino sono utilizzate spesso anche per grandi carichi trasportati su carrelli , roll o simili e, quindi, è importante che siano dotate di superfici adatte o rampe di accesso e che garantiscano accurata capacità.

Più che in altri ambienti, nei magazzini è importante che le bilance siano robuste e adatte all’impiego che se ne deve fare.

Ogni operatore che lavora nello stoccaggio o nelle spedizioni sa che una delle chiavi per fare margini e profitti sicuri è affidarsi a delle bilance che possano pesare accuratamente le merci, col minimo margine di errore.

Una buona bilancia, infatti, è uno dei fattori più importanti per tenere i costi bassi, soprattutto per quanto riguarda il settore spedizioni: se lo strumento è tarato male o impreciso anche solo di poco, questo minimo errore si moltiplica esponenzialmente ogni giorno nei magazzini ad alta rotazione in / out e che trattano grandi quantità di merci.

Si pensi, infatti, a quanto si potrebbero innalzare le spese di spedizioni se il peso risultasse maggiorato o a quale danno rappresenterebbe per un’azienda vedersi rifiutata una spedizione perché il carico non è norma a causa di una bilancia poco precisa.

Una bilancia da magazzino, dunque, deve operare con una precisione adeguata ed essere costruita con materiali ad alte prestazioni per adattarsi alle operazioni spesso caotiche e molto veloci di un magazzino merci.

Bilance non adatte, quindi, potrebbero portare grossi danni ai profitti, ecco perché è importante scegliere bene gli strumenti da utilizzare nei magazzini.

Quali sono le bilance adatte ai magazzini

Innanzitutto è essenziale che il magazzino sia dotato di una bilancia per pesare velocemente i pallet di materiale in entrata e in uscita. Come farlo ed in quale punto del processo dipende molto dai volumi. Se siamo in un centro di distribuzione o presso un operatore logistico, è probabile che la pesatura dei carichi avvenga attraverso la pesatura dell'intero automezzo che li trasporta.

Gli strumenti più adatti a svolgere questo compito in maniera affidabile e accurata sono le bilance per camion e automezzi. Si tratta di bilance resistenti e con capacità di diverse tonnellate, ma anche semplici da utilizzare e facilmente trasportabili da una parte all’altra del magazzino. L'impiego portatile per cui sono state progettate , rende possibile le pesate in qualsiasi punto del piazzale con operazioni veloci e molto pratiche.

Può essere una soluzione anche per carichi più piccoli, trasporti con piccoli furgoni o veicoli fino a 35 quintali. Molto indicata per questo impiego è la pesa per furgoni DWF: una bilancia omologata CE di serie e dotata di rampa di salita che facilita la salita e il posizionamento del furgone per velocizzare al massimo la pesata senza compromettere la precisione del risultato.

Rientrando all'interno dei depositi, per verificare il peso delle merci in uscita dal magazzino sono molto utili anche le bilance a pavimento con ampie piattaforme e capacità di pesatura molto flessibili che vanno dai pochi grammi / kg fino a diversi quintali. Garantiscono la possibilità di pesare pallet, bancali, fusti, casse, grandi imballi, bins e qualsiasi prodotto di peso rilevante e di dimensioni importanti.

Qui subentra spesso la necessità di muovere la bilancia, spostandola all'interno delle aree operative. Un ottima soluzione è costituita dalle bilance carrellate che consentono rapidi trasferimenti di tutta la strumentazione.

bilancia carrellata da magazzino

Una bilancia da pavimento che soddisfa queste esigenze grazie a una portata massima che raggiunge i 3000 chilogrammi è la nostra serie FL, dotata di ampia piattaforma dalle diverse misure, è disponibile certificata e con stampante per etichette. Un modello tra i più venduti da sempre.

Nei magazzini c’è l’esigenza di fare inventari periodici oppure di procedere ai riordini qualora le merci siano in esaurimento. Per questo sono particolarmente utili le bilance contapezzi con alte precisioni e grandi portate, a cui possono essere abbinati particolari software proprio adibiti al conteggio e al controllo degli stock.

Ad esempio una bilancia pesapallet portatile con contapezzi dotata anche di piattaforma a parte, ha un sistema di conteggio per grandi quantità di pezzi minuti con portate fino a 3000 chilogrammi.

bilancia pesapallet portatile con contapezzi

Per pesare quantità particolarmente ingenti di materiali sono consigliate le bilance a piattaforma omologate, collegabili a computer e sistemi di registrazione e archiviazione delle informazioni, garantiscono alta precisione e risoluzione fino al grammo.

La bilancia Wunder VT2, ad esempio, risolve il problema di pesare le merci in magazzini di qualsiasi tipo grazie alla sua capacità che raggiunge i 300 chili e alla sua robustezza e precisione. Il piano di carico ultrapiatto che misura 900x500 mm è adatto anche per ampi carichi di merce.

Come scegliere la giusta bilancia da magazzino

Uno dei peggiori errori che un operatore di magazzino possa fare è quello di pensare che le bilance siano tutte uguali e non valga la pena di soffermarsi sulle loro specifiche caratteristiche.

Se è vero, infatti, che le bilance assolvono tutte alla stessa funzione di pesatura, ci sono enormi differenze tra loro in termini di precisione, capacità, robustezza e durabilità. Ogni ambiente ha una bilancia adatta.

Come è possibile vedere da questa nostra elaborazione, vi sono molteplici sistemi di pesatura che si adattano alle diverse aree di lavoro di un magazzino.

bilance da magazzino per aree di utilizzo

Innanzitutto è importante considerare quale sarà la specifica funzione che la bilancia assolverà all’interno del magazzino: che tipo di materiali si pesano solitamente?

Se si tratta di liquidi, ad esempio, occorre sapere che le bilance che pesano questo tipo di sostanze si comportano e sono strutturate in maniera piuttosto diversa rispetto a quelle che pesano scatoloni o pallet.

Nel caso, poi, di sostanze potenzialmente tossiche, infiammabili o corrosive è bene tenere anche presente che la bilancia dovrà essere costruita con materiali che possano resistere all’esposizione quotidiana a questo tipo di materiali e se previsto dalle normative dovranno possedere la Certificazione ATEX.

In secondo luogo va calcolata la mole di merci che vengono pesate quotidianamente.

In questo bisogna prestare particolare attenzione: se si sa che solitamente la media del peso dei materiali che si movimentano all’interno del magazzino è di 400 chilogrammi, sarà bene considerare che la bilancia dovrà avere una capacità almeno leggermente superiore, fino ai 600 o ai 700 chilogrammi.

Questo per evitare, innanzitutto, che non sia possibile pesare carichi più ingenti e, in secondo luogo, per non stressare sempre al massimo lo strumento fino al suo limite di capacità e garantirgli, così, una maggiore durata.

Anche la modalità di esecuzione delle operazioni di pesatura assume la sua importanza quando si deve scegliere una bilancia per un magazzino: spesso, infatti, ci si ritrova a dover movimentare grandi quantità di merci con dei transpallet manuali, per questo le bilance dovrebbero sempre essere dotate di rampe o di sistemi che, comunque, ne facilitino l’accesso e permettano anche di stabilizzare efficacemente il carico.

Se la gamma di possibili impieghi di una bilancia all’interno di un magazzino è abbastanza ampia da non poter essere interamente considerata nel primo momento dell’acquisto, un buon compromesso potrebbe essere quello di dotarsi di uno strumento valido, resistente e con una buona precisione e capacità le cui funzioni possano essere in un secondo momento aggiornate e ampliate.

L’importante è, sempre, che la bilancia assicuri le migliori prestazioni possibili, per non incorrere in errori e imprecisioni che potrebbero seriamente compromettere i profitti.

Posts correlati

Condividi questo contenuto